Archivio Categoria: Ortofrutta

Nov 08

11 NOVEMBRE: FESTA DEGLI ORTI IN CONDOTTA

Una data importante, il termine dell’anno agrario.  Roma – Giovedì 11 Novembre si rinnova, come ogni anno, la “Festa degli Orti in Condotta” un’iniziativa ideata da Slow Food e curata, sul tutto il territorio nazionale, dalla sue condotte di riferimento. La Condotta Romana, per questo progetto ha, da oltre un anno, coinvolto due scuole dell’infanzia: …

Continua a leggere »

Nov 15

FROSINONE, INAUGURAZIONI IN VALCOMINO/ Frosinone, Alvito: importante laboratorio nell’Istituto Tecnico Agrario ” San Benedetto ”

Ciociaria, Frosinone: ad Alvito l’occasione per valorizzare i prodotti della Valle di Comino, meglio conosciuta come Valcomino Alvito ( Frosinone ) – Inaugurato il laboratorio territoriale multifunzionale. L’Istituto Tecnico Agrario “San Benedetto” di Alvito (Fondato nel 1972), circondato dai monti, dalle cime innevate, dell’Appennino laziale, da oggi vanterà un laboratorio d’avanguardia per la trasformazione e …

Continua a leggere »

Nov 12

Campoli Appennino festeggia la 23^ sagra del tartufo bianco

Campoli Appennino, Sagra del Tartufo Bianco, con degustazione di piatti tipici a base di tartufo, mostra di artigianato e prodotti tipici della Ciociaria. La geografia del territorio è da mozzafiato! Questo prezioso tubero nasce in una natura incontaminata, immersa nel verde del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, tra i monti dalle cime innevate dell’Appennino …

Continua a leggere »

Mag 01

Gli aspetti nutrizionali della Carota

Rimineralizzante, ricostituente ed antianemica, ma l’aspetto più importante è il suo contenuto in caroteni (648 mcg di beta carotene), sostanze che l’organismo trasforma in vitamina A. Si pensi che quantitativi superiori si riscontrano solo nell’albicocca (780 mcg). La vitamina A è indispensabile per la riproduzione e la vitalità di pelle, mucose, epiteli ghiandola-ri. Aiuta a …

Continua a leggere »

Mag 01

La carota di Fiumicino

Prodotto tipico dell’Agro romano, in corsa verso l’ottenimento dell’indicazione geografica… La “Carota di Fiumicino”, per la quale è stato avviato l’iter per il riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.), appartiene alla varietà “nantes”, è coltivata in terreni composti dal 90% di sabbia, soleggiati, profondi, freschi e ben drenati. Le condizioni pedoclimatiche permettono un colore, della radice, …

Continua a leggere »

Mag 01

Le carote a spasso nel tempo

L’etimologia della parola carota deriva dal greco Karotón, in seguito, dal latino tardo (II-VIII secolo d.C.), ne acquisirà l’odierno nome. La carota è una pianta erbacea la cui varietà selvatica si trova in tutta l’Europa, la parte dell’Asia e l’Africa settentrionale. Apprezzata ed ampiamente diffusa già nell’antica Roma. I Romani non la consumavano come ortaggio …

Continua a leggere »

Mag 01

“Un mondo di Carote …”

È l’ortaggio che ci riporta alla nostra infanzia! Come dimenticare il curioso coniglietto che rosicchia una carota!   La carota (Daucus carota L.) appartiene alla famiglia delle Apiaceae, comunemente chiamata Umbelliferae, poiché la sua infiorescenza, che è costituita da più fiori i cui peduncoli, come tanti raggi, raggiungono la stessa altezza, assume la forma di …

Continua a leggere »

Apr 02

Non solo Carciofo Romanesco del lazio I.G.P.

Con la legge 8 giugno 1990, n. 142 in materia di “Ordinamento delle autonomie locali” l’A.N.C.I. (Associazione Comuni Italiani), nell’ambito di un progetto finalizzato alla tutela e valorizzazione delle produzioni agricole tipiche di un determinato comune ha promosso, attraverso la creazione di un marchio per il riconoscimento di tipicità, la realizzazione della De. C.O. ovvero …

Continua a leggere »

Apr 02

Gli aspetti nutrizionali del Carciofo

Il cardo prima, il carciofo poi, hanno una storia farmaceutica e terapeutica che si perde nel tempo, i primi scritti latini e greci sono di: Lucio Giunio Moderato Columella, Gaio Plinio Secondo, conosciuto come Plinio il Vecchio, Marco Terenzio Varrone, detto il Reatino e al medico greco Galeno di Pergamo (Turchia). Romani e Greci lo …

Continua a leggere »

Apr 02

Carciofi romaneschi, ecotipi e tradizioni secolari

È l’ortaggio vanto del Lazio, da secoli legato alla tradizione contadina dell’intero territorio laziale… Cosa c’è dietro il “Carciofo Romanesco del Lazio I.G.P.”? condizioni pedoclimatiche ottimali caratterizzate da suolo vulcanico e influsso mitigatore del mare, tradizioni secolari radicate nella cultura gastronomica della regione, ma anche standardizzazione del prodotto e la perdita di ecotipi (razze ecologiche) locali, …

Continua a leggere »

Post precedenti «