«

»

Nov 07

LA CULTURA DELLA DIETA MEDITERRANEA IN UN FORUM INTENZIONALE TARGATO IMPERIA

Sarà dedicata alla cultura del cibo l’ultima sessione del Forum di Imperia: domenica 16 novembre si parlerà di Dieta Mediterranea nella catena del valore della cultura e della comunicazione

Si chiuderà con un workshop dedicato alla cultura del cibo la quarta edizione del Forum Dieta Mediterranea organizzato da Camera di Commercio di Imperia e Azienda Speciale Promimperia e che radunerà a Imperia dal 13 al 16 novembre tredici paesi affacciati sul Mediterraneo e aderenti a Re.C.O.Med. I rappresentanti dei paesi, si confronteranno su quattro aree tematiche principali, articolate in altrettante sessioni: quella che domenica 16 novembre a partire dalle ore 10 chiuderà questo appuntamento internazionale sarà dedicata all’aspetto culturale del cibo e dello stile di vita Mediterraneo. A introdurre e coordinare i lavori, il Prof. Mario Morcellini del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale all’Università La Sapienza di Roma che presentando il workshop precisa come “la riflessione seminariale, ovviamente a più voci e dunque polifonica anche dal punto di vista delle diverse aree professionali, informative e scientifiche, si propone di affrontare alcuni nodi decisivi ai fini di una piena valorizzazione della Dieta Mediterranea, da realizzare entro una moderna concezione degli stili di vita e degli orientamenti salutari delle persone. La riflessione interdisciplinare sul valore del cibo dal punto di vista culturale, percettivo e persino di costruzione di uno stile di vita personal (nel Seminario si parlerà di cibus symbol) consente di descrivere e valorizzare un contesto in cui, nella struttura profonda del paese, si può già scorgere un processo di rinvigorimento dei livelli di fiducia nella comunità, nelle dimensioni del locale, nell’eccellenza e nella qualità delle filiere produttive e distributive.  Tutto questo fa intravvedere nel cibo una dimensione tutt’altro che banalmente materialistica: il Made in Italy cessa di essere, in quest’ottica, un puro esercizio di marketing e diventa bandiera identitaria e di condivisione di una comunità di destino. Il Seminario, dunque, farà di questi assunti piattaforma culturale,  per costruire un percorso che renda la Dieta Mediterranea un modello di sviluppo degli stili alimentari, anche in una prospettiva educativa per le nuove generazioni. Una politica educativa moderna non può arretrare da territori e scommesse così implicanti sul piano culturale. Deve offrire garanzie soprattutto in tempi in cui lo stile di vita incorporato nella Dieta Mediterranea sembrerebbe difficilmente conciliabile con il ritmo della vita moderna. Sarà questa la vera sfida per produttori, giornalisti, opinion leader, società italiana e globale nel suo insieme”. 

Una forte componente identitaria caratterizza dunque il nostro modo di nutrirsi, che si trasforma da mero atto di sostentamento per il corpo a vero e proprio “carburante” per lo spirito: ad approfondirne il concetto sarà Gabriele di Francesco, docente di Sociologia Generale all’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara, il quale contribuirà al dibattito con un intervento dal titolo “L’anima nel piatto. Il cibo come dimensione sociale/identitaria”, evidenziando tematiche che saranno riprese anche nell’intervento dalla docente di Processi culturali e comunicativi dell’Università La Sapienza di Roma Mihaela Gavrila, che argomenterà su “La dieta mediterranea nelle nuove culture della modernità. Identità, stili di  vita, cultura, comunicazione, sostenibilità”.

Verterà invece sul confronto tra cultura del cibo e cibo come cultura e sul ruolo della Dieta Mediterranea nella Piramide Alimentare l’intervento di Valeria Del Balzo, docente della Scuola Superiore in Scienze dell’Alimentazione dell’Università La Sapienza di Roma che definisce la Dieta Mediterranea come “un complesso di tradizioni alimentari, conoscenze e tecniche artigianali, rappresentazioni e paesaggi, che i popoli del Mediterraneo riconoscono come parte integrante del loro patrimonio culturale”. La nuova piramide della Dieta Mediterranea Italiana moderna – aggiunge la Del Balzo – nella quale sono stati tuttavia inseriti nel rispetto della cultura mediterranea alcuni concetti caratterizzanti quali  tradizioni, convivialità, frugalità, sostenibilità, stagionalità e territorialità, è stata costruita sui principi comuni a tutti i paesi del Mediterraneo ma allo stesso tempo fa riferimento agli alimenti tipici della tradizione del paese, tiene conto della situazione geografica e socio-culturale e delle variazioni dei consumi alimentari. Lo scopo è promuovere una maggiore aderenza al modello alimentare mediterraneo, da sempre considerato sano ed equilibrato”.

La cultura passa anche dalla comunicazione: a parlare di come la conoscenza della Dieta Mediterranea possa passare attraverso il web sarà Alessandra Gennaro membro dell’Associazione Italiana Foodblogger mentre il giornalista enogastronomico Marco Lombardi porterà l’attenzione su responsabilità e compiti del giornalismo enogastronomico nel trasmettere i concetti di una “dieta” a forte carico comunicativo.

Tra gli interventi, è previsto anche quello di Margherita Bovicelli, Console onorario italiano in Grecia e rappresentante Fondazione culturale “The Routes of the Olive Tree” che approfondirà il tema con una relazione su “Mediterranean Diet and Gastronomic Civilization of Greece” e quello del giornalista e scrittore Tom Mueller, chiamato a parlare di olio d’oliva come filo conduttore di Dieta e Cultura Mediterranea, ma anche come premiatore d’eccezione del vincitore del concorso per Food Blogger dal titolo “A Menu For The Mediterranean Diet Day” che, insieme alla consegna degli attestati ai partecipanti internazionali del corso di Assaggiatore ONAOO – Organizzazione Nazionale Assaggiatori Olio di Oliva farà da introduzione alle conclusioni affidate ad Angelo Berlangieri, Assessore Turismo e Cultura Regione Liguria, che nell’occasione lancerà ufficialmente il prossimo evento Forum Dieta Mediterranea. L’appuntamento nel 2015 sarà a Milano presso il Padiglione Italia dell’EXPO, nel mese di settembre.

LA CULTURA DELLA DIETA MEDITERRANEA IN UN FORUM INTENZIONALE TARGATO IMPERIAultima modifica: 2014-11-07T13:24:37+00:00da gastronomo-a
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento